domani è già lunedì

volevo raccontare delle due feste di compleanno di ieri, quella di pietro che ha compiuto un anno e quella di cristina che ne ha fatti 42 di più.
poi della twingo che continua ad accendere spie rosse, manco fosse un albero di natale, e del traffico delle cinque del pomeriggio di ieri sull’aurelia che mi ricorda sempre di più di quanto sia bello vivere a roma ma non proprio dentro roma.
di colpo d’occhio che abbiamo visto stasera al cineland che non mi ha convinta proprio per niente e della lunga dormita che ho fatto dall’una di ieri sera alle due del pomeriggio di oggi: era da tempo che non dormivo così beatamente.
ma è già tardi e domani è lunedì, quindi me ne vado a dormire (di nuovo!).

piovono rane (anzi, raganelle)

recuperata la twingo di cui sotto dopo aver pagato un riscatto dal meccanico pari a 700 euro ho acquisito una grande certezza: un altro solo giorno in scooter alle spalle di chicco anziché in principessa mi avrebbe sicuramente trasformata in una raganella acquatica.
la cervicale ha avuto un incremento pari al 200% e secondo me sono ad un passo dal contrarre una sinusite cronica.
quindi ode a tutti quelli che sprezzanti dello smog, della pioggia e degli automobilisti girano tutti i giorni su due ruote, permettendo così a tutti noi altri di girare su quattro di ruote: che altrimenti saremmo veramente troppi e non si muoverebbe più nessuno!