140 anni di Roma capitale

Sarà che ho abitato in zona per tanti anni.
Sarà che sono sempre stata sensibile al Risorgimento italiano.
Sarà che ho  visto ogni anno la corona deposta ai piedi del monumento al Bersagliere.
Sarà che sono una romantica.
Sarà che quando varco Porta Pia e imbocco la Nomentana, anche ora che non ci abito più, il mio cuore dice "casa".

Sarà tutto questo, ma io sono emozionata!

Qui il programma completo dei festeggiamenti.
Anche se la festa purtroppo è funestata da una giornata di lutto

Essere

"Sentire il dovere di offrire un'alternativa, credo. Forse sta tutto qui. Sentirmi responsabile. Sentirmi profondamente responsabile delle mie azioni. E, indirettamente, anche delle azioni che riguardano me in quanto donna, e in quanto membro di questa società. Sono convinta che tutto mi riguardi e che le mie azioni possano determinare u cambiamento del Tutto. È proprio la consapevolezza che le mie azioni hanno il poter di modificare la realtà intorno a me a tenermi lontana da quel sentimento così diffuso di impotenza che sembra caratterizzare la nostra società."

(Il corpo delle donne – Lorella Zanardo)

Quando avevo diciassette/diciotto anni, nella carta di Clan dagli Scout, scrivevamo a conclusione di tutti i nostri bei propositi queste bellissime parole di Don Primo Mazzolari:

Ci impegniamo a portare un destino eterno nel tempo,
a sentirci responsabili di tutto e di tutti.

Quand'è stato che abbiamo smesso di crederci?
Forse mai: allora è ora di ricominciare a fare.
E ad essere.