a day at the opera

riprendo da zu, che rilancia da matteo.
un po’ come unisci i puntini della settimana enigmistica: parti da opera e finisci per trovare il mondo.

laPitta ad Operamondo
(che è un po’ come Alice nel paese delle Meraviglie)

“opera. ho sempre amato l’opera. è melodramma, suoni, colori, vestiti sgargianti. opera è un palco con le poltroncine di velluto, opera è vanità. opera è un loggione, lassù, opera è passione. opera è il foyer pieno di gente. opera è gioielli e sfarzo. opera è mimì, è turandot, è aida, è lucia, è tosca. “potenza della lirica dove ogni dramma è un falso che con un po’ di trucco e con la mimica puoi diventare un altro(…)”. opera è la loro vita. opera è tutto il loro mondo”.

3 thoughts on “a day at the opera

  1. Chissà se sei la Patti che penso io. Forse sì. Forse no.

    In ogni caso, ciao. Da Zu a Te a OperaMondo… ho partecipato anch’io. Carino.

    ciao

    assu

  2. Beh, gli indizi erano a favore:

    1) ti trovo “da” Zu;

    2) leggo la tua descrizione;

    3) leggo la descrizione di Chicco

    Insomma dove la trovi un’altra pubblicitaria decennale secca coi capelli lunghi fino ai piedi che scrive insieme a un Chicco?

    Strano ritrovarti così…o forse è strano solo per me che sono stata per parecchio lontana da Internet.

    Bello, comunque, ritrovarti. Mo ti linko così ti ritrovo facilmente.

    assu

Comments are closed.