la palude della strada accanto

foto di filippo natali

piove, poi piove e poi piove ancora.
ieri invece, a sorpresa, una bella giornata, illuminata dal sole anche se freddina.
il bello di vivere qua, con la cristoforo colombo tra te e il caos e tra te e il mare, è che puoi scegliere: se andare verso il caos o andare verso il mare.
oppure restare, in mezzo, dove c’è il verde.
e in mezzo al verde, tra le case, dopo questa stagione delle piogge piuttosto insolita per roma, si sono creati qua e là dei laghetti artificiali.
là in mezzo al verde, tra le case e il canale, c’è una via che corre dritta tra i pini verso il mare.
là, in mezzo al verde, ma anche alle macchine che passano e alle villette abitate, hanno trovato case alcuni aironi: io ne ho visti tre, due bianchi e uno cinerino.
là, in mezzo al verde, vicino a casa mia.
e allora anche quel pantano, provocato dalle piogge di quest’inverno pazzo, in una domenica di gennaio, diventa la nostra camargue.