quarant'anni e sembra ancora una bambina

ancora adesso la guardiamo sognando, i bambini sognano di andarci e di fare gli astronauti e lo stolto continua a guardare il dito anziché la luna.

mi piacerebbe che, passando di qua, ognuno lasciasse nei commenti una frase o un brano di una canzone, di una poesia o di qualsiasi altra cosa gli venga in mente, che parli della luna.

«L’avevamo sempre addosso, la Luna, smisurata: quand’era il plenilunio notti chiare come di giorno, ma d’una luce color burro, pareva che ci schiacciasse».
(Italo Calvino)