Liberazione

Il 25 Aprile di un anno fa anche io venivo liberata.
Una piccola cosa in confronto a quella del 1945, ma comunque una giornata che sarà difficile dimenticare.
Mai cappuccino mi è sembrato più buono di quello bevuto la mattina del 25 Aprile di un anno fa, in una tiepida giornata di sole primaverile.
Solo due notti prima, dalle finestre del San Giovanni, si vedevano lampi illuminare a giorno il buio della notte, l'acqua cadeva scrosciante per le strade e i tuoni squarciavano la tranquillità della notte.
Poi, come sempre, dopo la tempesta è tornata la quiete.

Buona liberazione a tutti: per quella di tutti gli Italiani e a ciascuno per la sua, più piccola ma non meno importante, liberazione personale.