Incontri.

Mentre siamo seduti da «Bedda Matri», mamma Silvia Chicco ed io, e abbiamo già mangiato arancini siciliani caponata e pane e panelle, al tavolo dei nostri vicini, una coppia con la quale abbiamo appena scambiato qualche battuta e qualche risata soprattutto dopo che Silvia ha comunicato al telefono ad Alessandro di avergli comprato per pranzo arancino e panelle ma niente dolce, arrivano due cannoli (be’, siciliani è ovvio).
Lei lo guarda e gli dice, ‘Ma perché due?’
E lui le risponde ‘L’altro è per lui’ e indica con un sorriso Chicco, nel quale aveva identificato un complice, un altro povero maschio al quale la perfida moglie impedisce di mangiare tutto quello che vuole.
Ma non sono io, lo giuro, era Silvia che non voleva portare il cannolo ad Alessandro, ma poi si è pentita e l’ha comprato anche lei!
Ma quanto sono belli questi incontri per caso? A volte basta guardarsi intorno per accorgersene e sorridere insieme.