Ciao Pepe

Dopo aver raccontato qui spesso le tue avventure, le tue scalate al mio terrazzo noncurante del fatto che Emma e Priscilla non ti volessero, dopo avermi fatto sobbalzare nel cuore della notte o la mattina all’alba, dopo averti tolto una lucertola dalla bocca, dopo averti visto cacciare farfalle e cavallette e accarezzato e preso in braccio anche quando chissà come eri tutto sporco e unto di grasso… beh, un ultimo post tutto tuo te lo dovevo.

Odio le auto e anche voi, stupidi gatti, che siete tanto intelligenti ma non avete ancora imparato ad attraversare la strada.
Ciao piccolo Pepe, mi mancherà il tuo musetto malandrino.

Pepe

 

5 thoughts on “Ciao Pepe

  1. No! Piccolo, bellissimo Pepe : (

    In un angolo della mia memoria conserverò il racconto delle tue gesta feline.

    • Che poi, Adriano, parlando con dei vicini ho saputo che non è stato investito da una macchina, come avevo capito, ma che è rimasto incastrato a uno dei cancelli per colpa del collarino… Povero Pepino.

Comments are closed.