che mondo sarebbe?

penso che a volte mi piacerebbe che tutto restasse così in eterno.
ma come si farebbe poi se i bambini smettessero di crescere, gli adulti di invecchiare, i vecchi di morire?
qualcuno sarebbe più felice e altri di meno o ciascuno di noi sarebbe consapevole solo della condizione presente?
se ognuno potesse scegliere quale età fissare, sarebbe un mondo fatto solo di ventenni o ci sarebbero comunque tutte le fasce di età?
sarebbe un mondo fermo o sarebbe un mondo lo stesso vivace e pieno di energia perché già vissuto e collaudato?
sarebbe bello davvero se potessero esistere tanti mondi tante quante sono le età prescelte, o alla fine ci sarebbe sempre qualcuno scontento e insoddisfatto?
se si potesse scegliere, allora, il mondo dei trentacinque anni della Pitta sarebbe il primo della mia lista, ma in fondo, se dovessimo decidere di cominciare proprio adesso, anche questo mi andrebbe bene.
ma già lo so, peccato, che questo è un programma pieno di bug: pazienza allora… continuiamo a ballare!

3 thoughts on “che mondo sarebbe?

  1. sì lo so che non è un piano perfetto, ma a volte mi piacerebbe davvero che tutto fosse “per sempre” 🙂

  2. hai ragione… fermare il tempo adesso… ma forse è meglio continuare a ballare..quindi buon ballo

    un sorriso 🙂

Comments are closed.